La Jewish Internet Defense Force(JIDF)

12 Mag

La Jewish Internet Defense Force(JIDF) è un network di persone che opera in internet nei luoghi virtuali considerati anti-ebraici al fine di far vacillare o mitigare l’anti-ebraismo dei frequentatori di tali luoghi. Gli appartenenti alla JIDF vogliono che le persone anti-ebraiche comincino a metter la questione ebraica in secondo piano o, meglio ancora, vogliono che smettano di considerare l’ebraismo internazionale e/o il sionismo come problemi. L’obiettivo finale di questa rete è far diminuire il più possibile il numero di persone che diffondono su internet una qualche forma di antiebraismo. A noi identitari razziali l’attività della JIDF interessa parecchio nel momento in cui cozza con l’attività di diffusione del nostro pensiero. Il pensiero identitario razziale, nei suoi vari approcci e nella sua trasversalità, è composto da alcuni ,punti fermi. Uno di essi è l’antiebraismo. Va da sé che la JIDF è un’entità nemica dell’identitarismo razziale perché i luoghi virtuali identitari razziali(e quindi, fra le altre cose, anti-ebraici) sono fra i suoi obiettivi.

Per luoghi virtuali identitari razziali intendo luoghi di varie tipologie. Si parte dai forum in cui qualcuno parla, direttamente o indirettamente, di identitarismo razziale, a blogs, a pagine di social network personali, fino ad arrivare alle chat private degli identitari. Tutti questi sono luoghi virtuali obiettivi della JIDF. Chi agisce per conto della JIDF può farlo in malafede o in buona fede. Agisce in malafede chi è anti-identitario e, conoscendo il vero identitarismo, fa in modo di indebolirlo cercando di far facillare uno dei suoi cardini, l’antiebraismo. Agisce in buona fede ma è altrettando dannoso chi, ritenendosi identitario, crede che l’antiebraismo sia inutile o dannoso; queste persone si adoperano quindi per proporre un identitarismo farlocco privato di una delle sue colonne portanti. Queste persone spesso sono vittime della propaganda subdola della JIDF. Magari non se ne rendono conto, ma lavorano per loro.

Quali tecniche e strategie usa a JIDF? Varie ed eventuali. Se ne sono individuate alcune.

  1. Pubblica propaganda. In forum, blogs, bacheche di social network ed in qualunque luogo virtuale di interesse visibile al pubblico, vengon messi posts, links o articoli che fanno passare il messaggio seguente: “l’antiebraismo non è un qualcosa di necessario all’identitarismo”. Talvolta questi articoli, posts ecc assumono un tono velatamente o specificamente pro Israele, nazione che secondo loro andrebbe vista come “avamposto Occidentale in Medio Oriente”.
  2. Parole e argomenti chiave. Parole come “occidente” o “democrazia vs islam” o “immigrazione irregolare” sono molto frequenti. Esse sono associate al concetto fallaciano di scontro di civiltà: occidente contro islam. Il punto di vista verso questo scontro di civiltà è filo-occidente, inteso come status quo delle nazioni bianche(non certo uno status quo desiderabile per un identitario, per quanto l’islam sia ovviamente lontanissimo dal nostro modo di vedere le cose). Viene data una grossa attenzione al pericolo islamico ed al pericolo imigrazione. Queste questioni però sono trattate non in modo identitario, ma in modo fallaciano(cioè come le trattava Oriana Fallaci, anti-islamica ma non identitaria), legalitario o, come dire “di pancia”. Vi è una concentrazione massiva sui crimini degli immigrati, sul fatto che portino malattie, abbassino il costo del lavoro ecc. Sia chiaro, tutti temi reali e sicuramente da trattare, ci mancherebbe, temi molto utili per un movimento politico che voglia far breccia sulla gente comune per motivi elettorali. Tuttavia il problema immigrazione ed il problema islam visti in senso identitario hanno un approccio diverso, basato soprattutto su altri principi. Un approccio che prescinde da malattie, crimini e religione e che si concentra sul fatto che l’allogeno resta tale pure se bravo, integrato, pulito, sano ed in Italia da più generazioni. Sembra quasi che questo concentrarsi solo sui problemi “di pancia” ignorando il punto di vista identitario a 360 gradi abbia l’obiettivo di appiattire l’identitarismo razziale, di trasformare un’ideologia a 360 gradi in un’ideologia a 90 gradi superficialotta stile “gli immigrati rubano, puzzano, portano malattie e sono islamici, stop immigrazione”.
  3. Doubleface. Capita che alcune persone della JIDF si iscrivano a dei forum di chiara impronta antiebraica. Esse si attengono pubblicamente alle linee guida del forum o della pagina facebook o comunque tengono un profilo basso. Una volta costruitisi una valida reputazione in quell’ambiente virtuale essi cominciano a prendere contatti con le persone più giovani e, secondo loro, più manipolabili, dicendo loro pian piano le loro vere idee, al fine di far cambiare idea a questi giovani identitari inesperti e quindi, secondo loro, più facilmente manipolabili. Questa tecnica è particolarmente subdola ed efficace in quanto chi la usa può essere sbugiardato solo da eventuali segnalazioni da parte di persone giovani che subiscono questa sorta di “tentativo di brainwash”. Queste persone giovani di solito sono restie a segnalare, tuttavia ci sono state delle lodevoli eccezioni che ci hanno aiutato molto a vederci chiaro su alcune cose.

 

Ovviamente bisogna evitare i complottismi esasperati o gli allarmismi eccessivi e cialtroneschi che finiscono per forza di cose per fare il gioco della JIDF. Se uno ha uno spazio internet anti-immigrazione o anti-islam molto probabilmente è una persona che si interessa di quegli argomenti, non un “membro della JIDF in incognito che tratta solo questi argomenti per non parlare del resto”. Il motto è in ogni caso “eyes in the back of your head”, occhi dietro la testa, inteso ovviamente non in senso letterale ma in senso figurato. Importantissimo è non commettere errori di primo tipo(considerare identitario ci non lo è) e non commettere errori di secondo tipo(considerare avversari persone che sono identitari come noi). È essenziale far molta attenzione prima di classificare chiunquecome JIDF. Anti Racist Watch( https://veraopposizione.wordpress.com/2011/11/24/antiracist-watch/ )  si occupa anche di questo. Le tecniche JIDF descritte prima sono attualmente oggetto di studio al fine di sviluppare metodi efficaci per contrastarle o, perché no, di impararle per usarle eventualmente per i nostri scopi.

Annunci

6 Risposte to “La Jewish Internet Defense Force(JIDF)”

  1. shamshir maggio 21, 2012 a 1:07 am #

    continua a farti solitarie seghe mentali razziste fino allo sfinimento cachettico, beota..che nessuno ti caga….guardati allo specchio una volta buona, ma sarai tarato?!! Eh?!

    • veraopposizione maggio 21, 2012 a 7:39 am #

      Prendo atto che ritieni tarato chi la pensa diversamente da te, complimenti, ti qualifichi da solo..

    • Argo luglio 31, 2012 a 7:37 pm #

      di sicuro voi siete tarati dai giudei per essere le loro marionette

      • veraopposizione luglio 31, 2012 a 10:16 pm #

        Tipica argomentazione infantile da Falsa Opposizione. Le marionette dei giudei son quelli che rinunciano a parlare dei Veri Problemi, ovvero la questione razziale e la questione ebraica. Il resto è fuffa…

  2. Luca luglio 14, 2012 a 8:10 am #

    Ti segnalo anche questo articolo:

    http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=45228

    Relativo a ben 125 parlamentari italiani che hanno scelto di imboccare la via di Eretz e hanno giurato “fedeltà e devozione assoluta” ad Israele.

    • veraopposizione luglio 14, 2012 a 9:04 am #

      Ti ringrazio per la segnalazione luca(ma ci conosciamo già da prima o no? nel caso se vuoi sentirci ecc no problem:), in ogni caso, come dire, niente che mi stupisca, nel senso è noto che i nostri Governi in realtà non siano nostri ma siano di alcune elites internazionali che sono legate quasi tutte più o meno strettamente a lobbies ebraiche internazionali o anche ad Israele nazione, ti consiglio di far girare quel link anche a persone dubbiose sul problema ebraico, penso che apriranno gli occhi:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: